ANDREA RADICE

Reduce dall'ultimaedizione di X Factor, nel team di Mara Maionchi, si è fatto notare per le sue doti canore

ANDREA RADICE

E' cresciuto a Città Giardino, zona residenziale di Marano, Andrea Radice, il soul man che da qualche setitmana sta spopolando ad X Factor. Nell'abitazione di nonno Nicola e nonna Loredana, dove Andrea ha composto i suoi primi pezzi, la passione per la musica accomuna un po' tutti.

La chitarra di Andrea, acquistata qualche anno fa ad Amsterdam, i dischi di Pino Daniele e Stewie Wonder raccontano della grande passione del 26 enne, arrivato alla quinta puntata dei live, il momento della gara in cui saranno presentati gli inediti dei concorrenti. Passione per la musica nera, anche se Andrea - come ricorda mamma Maria - ha "debuttato" con un pezzo di Umberto Tozzi. "Lo portati con me ad un concerto ad Ascoli Piceno, dove eravamo in vacanza. Andrea aveva poco più di due anni. Si esibiva Umberto Tozzi, mio figlio fu stregato dalla canzone "Gli innamorati. Da allora non ha più smesso di cantare".

La nonna Loredana, origini vicentine ma a Marano da quasi cinquant'anni, ricorda i suoi primi esperimenti con microfono e chitarra: “Ha vissuto quasi sempre con me, nella mia casa. Andrea cantava continuamente. Si chiudeva in stanza, da solo o con gli amici, e provava per ore. Ora è un po’ un strano non sentire la sua voce in queste stanze. Mi manca, ma spero possa andare ancora avanti nel programma”. 

Un carattere introverso, quello di Andrea, ma estremamente sensibile, a volte lunatico. "E' come lo vedete in tv, non ha filtri e non sa fingere. Andrea è di una sensibilità estrema e tende all'introspezione. Non ci aveva nemmeno detto di esser stato selezionato ad X Factor. Lo abbiamo saputo soltanto qualche giorni prima della sua partenza per Milano. Per lui la musica è arte, arte senza alcun compromesso. Non avremmo mai immaginato riuscisse a superare certe timidezze". 

Nella pizzeria della famiglia Radice, ubicata nel cuore di Marano, dove Andrea ha lavorato fino a qualche settimana fa si respira musica: ogni pizza è associata infatti a una canzone di Pino Daniele, uno dei suoi grandi miti musicali. Gli altri sono Stewie Wonder e Barry White. 

"Vive la musica - racconta la sorella Ilenia - come modo per esternare le sue emozioni. Non ha mai programmato nulla, anche se per qualche anno ha studiato con Bruno Illiano", un noto musicista partenopeo che ha collaborato (nel disco “Mascalzone latino") con Pino Daniele.

Tratto da Il Mattino